Riscaldamento: come risparmiare per questa stagione invernale

termostato.jpg

Con l'inizio dell'inverno gli italiani temono l'arrivo della bolletta del riscaldamento che grava sul bilancio familiare con una spesa media di 1200 euro all'anno. È possibile però ridurre questa cifra diminuendo il consumo energetico delle caldaie cioè migliorandone l'efficienza.
Assotermica, l’Associazione che riunisce i produttori di apparecchi e componenti termici installati, ha redatto alcuni validi suggerimenti per assicurare il massimo risparmio energetico ma soprattutto per garantire la piena sicurezza e durata nel tempo dei suddetti apparecchi e componenti: una precisa regolazione e una corretta manutenzione consentono di ridurre sensibilmente i consumi e con essi anche la spesa che sosteniamo per farli funzionare. E non solo! Un impianto ben tenuto è più sicuro e inquina meno, perché emette nell’atmosfera una minore quantità di inquinanti nocivi per l'ambiente e per la nostra salute.


Vediamo quindi alcuni consigli per mantenere l'impianto efficace ed efficiente:


1- Stabilire intelligentemente gli orari di funzionamento della caldaia, programmando le fasce orarie in base all'effettiva permanenza in casa. 
Se possibile non superare i 20 °C: per ogni grado in più il consumo aumenta del 5-7% circa.


2- Dormire a una temperatura più bassa: non è solo economico, ma salutare. Innanzitutto dormendo in una stanza "fredda" diminuiamo il rischio di problemi legati al metabolismo, tra cui il diabete. Questo perchè il freddo raddoppia la produzione di grasso marrone - o grasso "buono" - che ha la principale funzione di generare calore in risposta alle basse temperature, bruciando gli acidi grassi presenti nell’organismo. Un altro vantaggio è che... sembrerete più giovani! Questo perchè tenere la stanza sopra i 19 gradi, impedisce al corpo di raffreddarsi naturalmente attraverso il sonno e produrre melatonina: quest'ultima rappresenta il più importante ormone anti-età.


3- Abbassare le tapparelle durante la notte: si riduce fino al 50% la dispersione di calore.


4- Limitare a 5-10 minuti il ricambio dell’aria a finestre aperte: un tempo superiore non comporta miglioramenti nella qualità dell'aria ma raffredda solamente l’ambiente e rallenta il raggiungimento della temperatura stabilita. Oppure installare sensori di ricambio d'aria monostanza tipo il nostro Assolo: http://www.tecnogas.net/it/products/sistema-stand-alone-assolo-91


5- Spurgare periodicamente l’aria che si forma all’interno dei caloriferi, perché puo ridurne drasticamente l'efficienza.


6- Non coprire o ostruire i caloriferi con mobili o tendaggi: se ne riduce la superficie di scambio termico con diminuzione dell'efficienza globale dell'impianto.


7- Se state progettando una nuova casa valutate metodi di riscaldamento o condizionamento alternativi come i pannelli radianti (detto "riscaldamento a pavimento") o sistemi basati su pompa di calore. Le spese iniziali possono essere superiori (anche 50%) rispetto a quelle previste per i sistemi di riscaldamento tradizionali ma il maggior investimento è ammortizzabile in pochi anni grazie al risparmio energetico con essi conseguibile. Nel caso del riscaldamento tramite pannelli radianti, oltre ad esserci una maggior efficienza globale dell'impianto vi è un notevole innalzamento del comfort percepito poichè il riscaldamento avviene in maniera molto più uniforme e l'utilizzo di basse temperature del fluido termovettore permette di ridurre drasticamente la circolazione delle polveri (le famose "ombre scure" sopra ai radiatori) con benefici in particolare per chi soffre di allergie.


Ricordiamo comunque che una manutenzione sistematica del proprio impianto di riscaldamento, oltre a garantire un adeguato livello di comfort, assicura negli anni le migliori prestazioni energetiche degli impianti traducibili in un risparmio energetico e minor inquinamento. Registratevi nel nostro sito e scaricate il catalogo "Riscaldamento" per scoprire la nostra gamma di prodotti per la manutenzione e l'efficientamento energetico del vostro impianto!

Ricerca

Archivio

Lun 06 Nov 2017